NICLOR-5

COMPOSIZIONE
NICLOR-5 dentale
SOLUZIONE PRONTA ALL’USO PER LAVAGGI ENDOCANALARI.
Sodio Ipoclorito titolato al 5% in cloro attivo.

PROPRIETA’
Soluzione titolata per lavaggi canalari. Ottimo solvente dei residui organici.

INDICAZIONI
Irrigazione dei canali radicolari prima e durante ogni loro trattamento onde liberarli di tutto il materiale necrotico e da residui di qualsiasi genere.

MODALITA’ D’USO
Dopo ogni alesaggio meccanico, con l’apposito strumentario endodontico irrigare il canale con NICLOR 5 mediante una siringa fornita di ago a punta tronca e ricurvato a piacere; introdurre l’ago all’IMBOCCO CANALARE e MAI in profondità verso l’apice, indi farlo ondeggiare lievemente avanti e indietro in modo tale da facilitare il flusso e il deflusso della soluzione nel canale stesso esercitando una LEGGERA pressione sul pistone della siringa. Nei canali necrotici usare prima e durante l’alesaggio unicamente NICLOR-5. Nei canali con polpa vitale utilizzare preferibilmente ACQUA OSSIGENATA e soltanto alla fine NICLOR-5. Fare seguire ad ogni lavaggio effettuato con NICLOR-5 un lavaggio con ACQUA OSSIGENATA 12 o 24 volumi operando con le stesse modalità. Si otterrà una effervescenza che faciliterà la pulizia del canale. (dovuta alla reazione tra NICLOR-5 e ACQUA OSSIGENATA). Le due suddette operazioni, praticate per espellere qualsiasi residuo di alesaggio dal canale, vanno effettuate alternativamente dopo ogni passaggio di strumenti endodontici (e prima del successivo). Per la rimozione di detriti inorganici formati durante la strumentazione, si può alternare Niclor 5 ad una soluzione a base di EDTA (Tubuliclean, EDTA 17%). Per ultimo eseguire, con le stesse modalità, un lavaggio con sodio cloruro 0,9% (soluzione fisiologica sterile) che elimina tutti i residui precedenti ed asciugare accuratamente con punte di carta assorbenti sterili. A questo punto il canale è pronto per essere trattato definitivamente con preparati canalari specifici o aspecifici e ad essere quindi definitivamente chiuso con cemento di otturazione.

Si possono usare molti tipi di irriganti, quali soluzioni anestetiche, acqua ossi- genata,16 soluzione fisiologica e acqua deionizzata. Ciò che viene proposto è una sequenza di irrigazione che potrebbe divenire più complessa per affrontare differenti situazioni cliniche.

L’uso alternato di perossido di urea, ipo- clorito di sodio, clorexidina, acido citri- co, acqua distillata ed EDTA è essenziale per la detersione del sistema endodon- tico. Il tempo che guadagnamo utiliz- zando gli strumenti rotanti in nichel- titanio è compensato da un’abbondante irrigazione che deterge meglio il sistema endodontico, così da favorire un rapido successo del trattamento.

La preparazione chimica è una lama a doppio taglio: ci aiuterà ad ottenere una detersione adeguata ed efficace del cana- le principale e dei suoi sistemi, ma deve essere seguita da un’otturazione tridi- mensionale per riempire ciò che è stato precedentemente deterso e preparato.

È essenziale che il fluido venga riassorbi-

Vol. 8, Nr. 3 2005

Pag. - 13

page5image34656

La sequenza dell’irrigazione in Endodonzia

Pag. - 14

to dal canale principale e da tutti i suoi sistemi. Se questo non avviene, l’ade- renza tra il materiale da otturazione e la dentina sarà compromessa. Inoltre, la presenza del fluido all’interno dei siste- mi può creare una pressione idraulica negativa, che impedisce al materiale da otturazione di entrare nella struttura complessa del sistema dei canali radico- lari per portare a temine un’otturazione tridimensionale.

Con l’introduzione di nuovi materiali per l’otturazione dei canali radicolari e nell’ottica di un’endodonzia adesiva, l’ir- rigazione o la preparazione chimica dei canali radicolari è paragonabile al condi- zionamento di smalto e dentina effettua-

Traduzione dell’articolo originale Sequence of irrigation in endodontics Oral Health, May 2005, 62-65

to prima di usare materiali ricostruttivi adesivi, con qualche piccola variante.

Conclusione

Durante il trattamento endodontico, i clinici tendono a dimenticarsi dell’im- portanza dell’irrigazione.
In realtà tale operazione non deve essere trascurata poiché rappresenta uno dei fattori chiave del successo di una terapia. Quando si parla di irrigazione, si tende a pensare in modo riduttivo a un ago sul vassoio ma occorre una riflessione approfondita su questa operazione fon- damentale, che deve divenire un sogget- to endodontico con le sue regole e la sua cronologia.

NICLOR 5

SOLUZIONE PRONTA ALL’USO PER LAVAGGI ENDOCANALARI.
Sodio Ipoclorito titolato al 5% in cloro attivo. Soluzione titolata per lavaggi canalari. Ottimo solvente dei residui organici.

Vuoi richiedere un campione?

Copyright © 2018 EcommerceDental Ltd. · Tel +359 29964654 · custserv@ecommercetooth.eu · UIC: 204405973 · Vat reg. No. BG204405973